NEWS

SICUREZZA E AMBIENTE

DECRETO RILANCIO

Pubblicata il 24 luglio 2020

DECRETO RILANCIO

Il 19 Luglio 2020 è entrata in vigore la Legge 17 Luglio 2020, n. 77 di conversione del decreto-legge 19 Maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.


MODIFICHE IN MATERIA DI SICUREZZA E AMBIENTE

Art. 66-bis  -  Disposizioni in materia di semplificazione dei procedimenti per l’importazione e la validazione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale
L'immissione e l'importazione in commercio dei DPI sono definiti da un sistema semplificato di validazione, in deroga alle norme vigenti, che assicurino l’efficacia protettiva idonea all’utilizzo specifico fino al termine dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19.
La presentazione della domanda di validazione di tutti i DPI ha una competenza regionale: la Regione individua le strutture e gli organismi competenti per la medesima validazione (ACCREDIA, INAIL, UNI, ISS).

Art. 95  -  Misure di sostegno alle imprese per la riduzione del rischio di contagio nei luoghi di lavoro 
L'Articolo sottolinea gli interventi per la riduzione del rischio contagio confermando il Protocollo Sicurezza del 24 Aprile 2020 soffermandosi sull'acquisto di apparecchiature e attrezzature per l'isolamento e il distanziamento sociale, dispositivi di sanificazione e di protezione individuale.
Inoltre indica un bando INAIL rivolto alle imprese, per il concorso al finanziamento di tali progetti di investimento, che dovrà essere pubblicato entro il 15 Settembre 2020.

Art. 228-bis  -  Misure urgenti in materia di valutazione di impatto ambientale
Stabilisce l'abrogazione dell’articolo 113 -bis del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, sul deposito temporaneo dei rifiuti che era stato introdotto dal decreto-legge "Cura Italia" (17 Marzo 2020, n 18).
Questo comporta che non è più consentito il deposito temporaneo dei rifiuti fino ad un quantitativo massimo doppio, mentre il limite temporale massimo non può avere durata superiore a dodici mesi, e non più diciotto come era consentito nel precedente articolo 113-bis.

Art. 229-bis  -  Disposizioni per lo smaltimento dei dispositivi di protezione individuale
La norma prevede, da parte del Ministero dell'Ambiente, delle future linee guida per individuare specifiche modalità per la gestione dei dispositivi di protezione individuale. Inoltre prevede: un fondo per l’attuazione di un programma sperimentale per la prevenzione, il riuso e il riciclo dei DPI; l'adozione di protocolli e di campagne di informazione per la disinfezione dei DPI al fine di prolungarne la durata, alla progettazione di sistemi dedicati di raccolta, alla ricerca di mezzi tecnologici innovativi al fine del recupero di materia da tali dispositivi nel rispetto della sicurezza degli utenti e degli operatori; lo svolgimento di test e prove finalizzati a dimostrare il mantenimento delle caratteristiche dei prodotti monouso ricondizionati, anche attraverso il coinvolgimento dei produttori.


Documento Completo
Legge 17 Luglio 2020, n. 77



Ricordiamo che Gruppo Ecoricerche svolge il servizio di consulenza e analisi alle aziende.
Per maggiori informazioni: commerciale@ecoricerche.com - 0424 502684

Per offrirti il miglior servizio possibile Ecoricerche srl utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.       INFO   |   ACCETTO