NEWS

DISCIPLINA END OF WASTE

Linea Guida SNPA

Pubblicata il 3 maggio 2022

Il 24 Aprile 2022 è stata pubblicata da SNPA, Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, la Linea Guida per l'applicazione della disciplina End of Waste di cui all'art. 184 ter comma 3 ter del D.lgs. 152/2006, revisione Gennaio 2022.

Questa Linea Guida vuole essere uno strumento per assicurare l’armonizzazione, l’efficacia e l’omogeneità dell’azione del Sistema sul territorio nazionale.

Finalità della Linea Guida

La Linea Guida fornisce indicazioni operative per l'applicazione della disciplina.

In particolare l'art. 4 comma 4 della L. 132/2016 prevede che "l'ISPRA adotti, con il concorso delle Agenzie, norme tecniche vincolanti per il sitema nazionale in materia di monitoraggio, di valutazione ambientali, di controllo, di gestione dell'informazione ambientale e di coordinamento del Sistema nazionale, per assicurare l'armonizazione, l'efficacia, l'efficienza e l'omogeneità dei sistemi di controllo e della losro gestione nel territorio nazionale, nonchè il continuo aggiornamento, in coerenza con il quadro normativo nazionale e sovranazionale, delle modalità operative del Sistema nazionale e delle attività degli altri soggetti tecnici operativi nella materia ambientale."

Si propone di fornire gli elementi utili alla realizzazione di un sistema comune ed omogeneo per la valutazione istruttoria ai fini del rilascio del parere di cui al comma 3 e di pianificazione ed esecuzione delle ispezioni nell'ambito dei processi di recupero o riciclaggio dei rifiuti che hanno cessato di essere tali ai sensi dell'art. 184 ter.

L'art. 208 del D. lgs. n. 152/2006 detta la disciplina per l'autorizzazione degli impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti, in particolare individua le condizioni e prescrizioni necessarie per garantire l'auttuazione dei principi di prevenzione, sostenibilità, proporzionalità previsti deall'art. 178 dello stesso decreto.

Individua i criteri dettagliati sulla base dei quali devono essere rilasciate le autorizzazioni:

  • materiali di rifiuto in entrata ammissibili ai fini dell'operazione di recupero;

  • processi e tecniche di trattamento consentiti;

  • criteri di qualità per i materiali di cui è cessata la qualifica di rifiuto ottenuti dall'operazione di recupero in linea con le norme di prodotto applicabili, compresi i valori limite per le sostanze inquinanti, se necessario;

  • requisiti affinchè i sistemi di gestione dimostrino il rispetto dei criteri relativi alla cessazione della qualifica di rifiuto, compresi il controllo della qualità, ll'automonitoraggio e l'accreditamento, se del caso;

  • un requisito relativo alla dichiarazione di conformità.

Le attività ispettive presso gli impianti di recupero/riciclaggio prevedono la verifica della conformità delle modalità operative e gestionali degli stessi rispetto agli atti autorizzativi, ed ai requisiti di cui al comma 1 dell'art. 184 ter.



Per maggiori informazioni:
Linea Guida per l’applicazione della disciplina End of Waste


Gruppo Ecoricerche svolge il servizio di consulenza e analisi in laboratorio Accreditato nei diversi settori legati all'ambiente e la sicurezza nelle aziende.
Per qualsiasi informazione chiama il numero 0424/500722 o scrivi a info@ecoricerche.com

Per offrirti il miglior servizio possibile Ecoricerche srl utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.       INFO   |   ACCETTO